Via C. Secchi 351, 24040 Isso (BG)
+39 0373 736363
info@mftitalia.it

Regolazione degli accessi tramite la propria mano

  • On 9 Novembre 2018

Non è fantascienza e non si vede solo nei film. Anche nel mondo reale è possibile aprire una porta o accedere a dati grazie al riconoscimento della propria mano.

Grazie a un piccolo lettore sarà possibile controllare gli accessi e limitarli solo agli autorizzati per proteggere aree o settori più sensibili, o da proteggere. Una delle tecnologie più recenti in campo di sicurezza.

Mft ITALIA è in grado di offrire ai propri clienti un sistema di regolazione degli accessi tramite il riconoscimento della mappa vascolare della mano.

I raggi infrarossi del sensore sono in grado di leggere i percorsi delle vene presenti sul palmo della propria mano che sono unici per ogni essere umano, che vengono quindi “fotografati” e riconosciuti.

Il software, una volta ricevuta l’immagine, la confronterà con quelle presenti nel suo database e permetterà o meno l’accesso.

Il tutto avviene in pochi secondi, per permettere un accesso rapido e semplice agli addetti ai lavori e non creare al contrario un intralcio allo svolgimento del lavoro. Il sistema infatti non è invasivo ed è garanzia di igiene perché non c’è contatto con alcun sensore.

Tutela inoltre la privacy perché i dati raccolti non sono intellegibili. Inoltre presenta il grande vantaggio di non richiedere chiavi, badge o codici d’accesso che si possono smarrire o dimenticare e permette il riconoscimento di mille persone.

Aspetto non meno importante quando si parla di accessi a zone o aree protette, è il controllo del numero e di chi ha fatto l’accesso. Grazie al software a cui è collegato il sensore è possibile registrare i movimenti compiuti.

Un ulteriore passo avanti di mft ITALIA che va ad affiancarsi ai già conosciuti sistemi di controllo e gestione della videosorveglianza, fiore all’occhiello dell’azienda di Bergamo, sempre al passo con i tempi e che integra alla propria esperienza le nuove tecnologie.