La tecnologia che coniuga la necessità di sicurezza con le regole di riservatezza.

LO SCOPO RAGGIUNTO:
• Installare telecamere anche in presenza continuativa di lavoratori, senza con questo violare le Leggi che regolano i controlli a distanza.
• Disporre di uno strumento dalla valenza preventiva e, all’occorrenza, repressiva rispetto ad episodi di adulterazione alimentare
• Tutelare contemporaneamente il Consumatore, l’Azienda produttrice e tutti i Lavori coscienziosi che in essa operano.
• E’ una soluzione approvata dall’Organismo mondiale “Privacy by Design”, dalle principali Direzioni Territoriali del Lavoro e dalle maggiori Organizzazioni Sindacali.

LA SICUREZZA DEL PRODOTTO

Le linee di produzione e di confezionamento alimentare possono costituire un obbiettivo facile per porre in essere un atto dimostrativo, sia che si tratti di terrorismo che di rivalsa da parte di chi prenda di mira uno degli aspetto vitale per l’azienda quale quello della qualità per vendicarsi di un ipotetico o reale torto subito.

E’ molto facile versare sostanze tossiche o introdurre oggetti nella catena alimentare e gli effetti mediatici che deriverebbero da un gesto di questo tipo sarebbero devastanti per l’immagine del gruppo che viene colpito. Un impianto Antares a bordo delle macchine di confezionamento costituirà un elemento elettivo nella scelta della soluzione.

LA REPRESSIONE DEL CRIMINE

Elemento fondamentale per interrompere un piano criminoso ed evitarne la reiterazione è quello di individuare istantaneamente il colpevole al primo allarme ed affidarlo alla Giustizia senza bisogno di percorrere indagini indiziarie spesso lunghe e dai risultati a volte confutabili. Al verificarsi di un incidente alimentare sarà da oggi possibile, da parte delle Forze dell’Ordine, risalire immediatamente al responsabile e, in caso di dolo, interromperne il piano criminoso.

Antares ha dato risposta alle problematiche di riservatezza e privacy che oggi la videosorveglianza comporta quando utilizzata in presenza di lavoratori.

STOCCAGGIO E DISTRIBUZIONE

Il Magazzino è normalmente visto come fonte di problemi relativi ad ammanchi e furti ma ben più gravi possono essere le conseguenze derivanti dalla presenza di persone malevoli operanti al suo interno. Si possono infatti verificare episodi di adulterazione volontaria a scopo dimostrativo, vandalico o terroristico e l’impossibilità di disporre telecamere atte a inquadrare con continuità le postazioni di lavoro ha sino ad oggi reso questo rischio, al pari di quello dei furti, quanto mai presente.

La disposizione di telecamere RSe, autorizzate dagli Ispettorati del Lavoro grazie alla loro non invasività, indurranno eventuali malintenzionati a retrocedere rispetto alla commissioni di furti o di azioni sull’alimento conservato. Un’eventuale adulterazione che dovesse emergere alla fine della filiera distributiva vedrà l’Azienda produttrice dotata di efficaci armi di difesa per rispondere alle accuse.

CERTIFICAZIONI

Tutte le Certificazioni in ambito alimentare, a partire dalle BRS - IFS alle HACCP alle ISO 22000 e altre mettono in risalto la necessità di ridurre al minimo le potenziali fonti di adulterazione e, tra queste, l’intervento umano sulla linea di produzione, confezionamento e stoccaggio costituisce l’elemento più irrazionale e difficilmente controllabile. Aggiungendo l'implementazione di RSe la soluzione di queste criticità darà all’Azienda Certificata un congruo punteggio utile a superare le verifiche periodiche.

La Direzione Territoriale del Lavoro di Milano ha per prima approvato, giudicandola non in contrasto con l’Art.4 L.300/70 la disposizione di telecamere dirette ad inquadrare il Lavoratore nello svolgimento delle proprie mansioni. Questo è reso possibile dall’utilizzo della tecnologia proposta da RSe, che rende le registrazioni raccolte non invasive rispetto alle quotidiane attività del lavoratore ma in grado di dare informazioni alle Forze dell’Ordine nel caso in cui si evidenzi un episodio da investigare, quale ad esempio la notizia di adulterazione di un prodotto.

La soluzione è l’unica in grado di attuare questo tipo di controllo in totale rispetto del Jobs Act. Diventa così possibile installare telecamere in tutte le fasi proprie della filiera alimentare, dalla produzione, al confezionamento allo stoccaggio sino alla distribuzione.

RILEVAZIONE SIMMETRICA DI EVENTI